';

celiachia cosa può mangiareCeliachia cosa può mangiare o no chi ne è affetto? Quali effetti ha sulla qualità della vita?

Stasera tutti alla festa della birra in paese a mangiare panino con salsiccia e verdure in pastella! Voi celiaci portatevi da mangiare e bere da casa! Sono cattivo lo so!

Identificare per chi soffre di celiachia cosa può mangiare o meno, può inizialmente apparire drammatico, soprattutto se si vuol partecipare ad una sagra! Ma non è così basta un minimo di organizzazione e accortezza!

Prima di spiegare a chi soffre di celiachia cosa può mangiare, diamo qualche chiarimento su cosa è e come agisce.

Si tratta di una intolleranza alimentare che ha un meccanismo di innesco di natura autoimmune.

Ossia, in seguito all’assunzione di cibi contenenti glutine, il corpo scatena una risposta immunitaria che fa appiattire i villi intestinali riducendo la capacità dell’organismo di assorbire i nutrienti presenti in ciò che mangiamo.

Una dieta alimentare priva di glutine permette di ripristinare il corretto funzionamento intestinale.

Tornando alla domanda, chi è affetto da celiachia cosa può mangiare? Tutti gli alimenti cosiddetti glutine free (in foto il marchio ufficiale dei cibi privi di glutine).

Gli alimenti assolutamente vietati sono:

  • Frumento (grano), farro, avena, orzo, segale, khorasan (kamut), spelta, triticale, farine, amidi, semole, gnocchi, crepes, pane e affini (pancarrè, crackers, focaccia e pizza, fette biscottate, piadine, taralli e grissini), germe di grano, bulgur, seitan, couscous, crusca e malto (birre comprese).

Per una serie di alimenti, invece, non è certo per chi è affetto da celiachia cosa può mangiare o no. Questi alimenti sono riportati all’interno di un prontuario (di seguito trovate un link per poterlo consultare).

Per questi cibi è opportuno verificarne la composizione, prima di consumarlo,  poiché potrebbero a seconda delle modalità di preparazione contenere o meno glutine.

Quindi cosa è rimasto da poter mangiare?

Facile! Tutte le carni fresche non trasformate o confezionate, lo stesso vale per i prodotti ittici (pesce, molluschi e crostacei), riso, mais (granoturco), miglio, latte e latticini privi di addensanti, uova, verdure, funghi, legumi e frutta sia fresca che secca.

Infine non bisogna dimenticare che da tempo sono in commercio pani, pizze e dolci preparati con farine prive di glutine.

Inoltre sempre più ristoranti e pizzerie arricchiscono i loro menù con pietanze per celiaci.

Sul sito dell’AIC (linkato a fine articolo) trovate indicazioni e suggerimenti per ricette e locali gluten free.

http://www.celiachia.it/DIETA/prontuario/accesso_prontuario_online.aspx?SS=185&M=428

http://www.celiachia.it

Farina Senza Glutine di Riso Integrale

Voto medio su 35 recensioni: Da non perdere

€ 2.5

Wafer Farciti al Cacao senza Glutine

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

€ 3.95

Rice Drink Bio senza Glutine
€ 2.65

Spaghetti di Grano Saraceno senza Glutine

Voto medio su 3 recensioni: Buono

€ 2.23

Fusilli di Mais Senza Glutine

Voto medio su 7 recensioni: Da non perdere

€ 3.04

Regine alla Mela senza Glutine

Voto medio su 9 recensioni: Da non perdere

€ 3.99

Comments

comments

Categorie: mangiar sano