';

alimentazione curativa

Sostanzialmente non esiste unʼalimentazione standard, adatta a tutti, lʼapporto nutritivo dovrebbe essere
personalizzato per poterne ricevere i maggiori benefici.
Ci sono però delle indicazioni condivise da tutti gli studiosi della nutrizione, che indicano come approfittare
della potenzialità del cibo per curare i nostri disordini nutritivi:
– Un alimentazione con poche calorie, ma ricca di nutrienti.
– Piccoli e frequenti pasti nell’arco della giornata (per mantenere abbastanza stabile la glicemia ed
evitando cali di energia ed appetito eccessivo).
– Prediligere i carboidrati provenienti da frutta e verdura, le quali contengono glicidi a bassa densità ed in
generale a basso indice glicemico, sono inoltre ricchi di fibre, di vitamine, sali minerali e polifenoli,
garantiscono dunque, una difesa naturale contro le malattie.
– Lʼutilizzo equilibrato di carboidrati complessi, dovrebbe privilegiare quelli integrali.
– I grassi dovrebbero essere prevalentemente insaturi.
– Le scelte proteiche dovrebbero essere di tipo magro.
La gestione dellʼ alimento può permettere all’ individuo unʼottimizzazione nella sua performance fisica ed
intellettiva, può inoltre ridurre gran parte dellʼinsorgenza delle malattie metaboliche, ha dunque doppia
efficacia, preventiva e curativa.

Comments

comments

Categorie: mangiar sano

arianna calvanese

seo e blogger per passione