L’Herpesviridae è ufficialmente riconosciuta come una grande famiglia di virus del DNA, considerati responsabili di alcune malattie che colpiscono animali e persino gli uomini. Più comunemente conosciuti come herpesvirus. La particolarità di questi virus nell’essere umano è la loro capacità di manifestarsi per poi rimanere nel corpo in maniera latente anche per anni, senza alcun segno apparente, fino a quando una qualche causa lo riattivi.

Gli scienziati hanno individuato 8 diverse specie di Herpesviridae, particolarmente diffusi soprattutto nell’uomo. Come il virus herpes simplex 1 e 2, virus varicella-zoster, EBV, citomegalovirus umano, herpesvirus 6 umano, herpesvirus umano 7 e herpesvirus associato al sarcoma di Kaposi. Esistono più di 130 herpesvirus, moltissimi da mammiferi, uccelli o anche pesci, rettili, anfibi e addirittura molluschi.

Negli uomini l’herpesvirus più diffuso è principalmente l’Herpes Simplex Virus 1, comunemente detto herpes labiale, il secondo per diffusione, l’Herpes Simplex Virus 2 nonché quello genitale. Entrambi possono essere trasmessi con il contatto fisico o con lesioni e abrasioni su faccia e organi genitali, baci e rapporti sessuali, soprattutto nel secondo caso.

Questo perché il virus non vive molto al di fuori del corpo umano quindi è più facile essere contagiati per contatto. Bisogna quindi fare anche molta attenzione agli effetti personali, come asciugamani, bicchieri, posate, tovaglioli, rossetti, spazzolini da denti. Evitate di toccare le vescicole con le mani, sia per non infettare lesioni e soprattutto impedire che il virus intacchi altre zone del corpo, come per esempio i genitali.

Il momento di trasmissione da una persona all’altra può avvenire nei periodi di riattivazione virale in un soggetto infettato, senza però escludere i periodi così detti latenti, cioè quando il virus non è manifesto.

L’herpes si manifesta con determinati sintomi facilmente riconoscibili. Analizzando quelli più diffusi come l’Herpes Simplex Virus 1 labiale, compare attraverso un formicolio accompagnato da dolore e successiva vescichette o bollicine che presto si rompono creando delle lesioni che in breve si trasformano in crosta a tratti pruriginosa, per poi guarire. La maggior parte delle volte l’herpes interessa le labbra ma si può manifestare persino su naso e all’interno della bocca, come anche in altre zone del viso, raramente colpisce gli occhi, in questo caso si tratta di cherato-congiuntivite erpetica.

La sintomatologie dell’Herpes Simplex Virus 2 nonché quello genitale, è molto simile al virus 1 con lesioni simili a quelle dell’Herpes labiale, ma localizzate in questo caso ai genitali. Si può però accompagnare a linfonodi inguinali gonfi oltre che febbre, mal di testa e un senso di malessere generale, con dolori muscolari, che poi sono tutti sintomi che potrebbero anche tranquillamente comparire con l’herpes virus 1.

Le cause scatenanti del virus possono essere molto diverse, in generale una volta contratto si ripresenta in momenti in cui il nostro sistema immunitario è più debole o particolarmente vulnerabile. Come per esempio in caso di febbre, influenza, raffreddore, ciclo mestruale, malattie, scottature solari o al contrario l’esposizione a freddo eccessivo e persino in periodi particolarmente stressanti sia psicologici che fisici. Da aggiungere anche l’assunzione di farmaci e i fattori prettamente nutrizionali, legati dunque a cattiva alimentazione e carenza di vitamine in particolare l’acido folico, molto importante per sviluppo del sistema immunitario.

In generale è un disturbo che si risolve da solo ma spesso per accellerare la guarigione vengono prescritte delle pomate antivirali o compresse per bocca in casi più difficili. Esistono però anche molti rimedi assolutamente naturali per curare l’herpes. Come per esempio le tinture madri, Echinacea e Tomentilla, oppure Rhus Toxocodendrum, prodotto omeopatico consigliato contro le vescicole. Si può anche ricorrere a l’olio essenziale di malaleuca e qualche goccia di limone. Può aiutare anche un buon balsamo per le labbra alla propoli, riconosciuto come un ottimo antisettico e antivirale naturale.

La vera differenza però la fa il nostro sistema immunitario, più è forte e minore il rischio che il virus si ripresenti e di conseguenza che altri vengano infettati. Per questo la migliore medicina è sicuramente uno stile di vita sano ed equilibrato, partendo dall’alimentazione, niente zuccheri e grassi prima di tutto e qualsiasi alimento industriale, si alla frutta alla verdura oltre che pesce.

Inoltre, ricordate sempre di non baciare nessuno tanto meno i bambini quando sapete di essere infetti. Rapporti sessuali sempre protetti e la regola sopra tutte, cercate di mantenere uno stato di salute ottimale diminuendo i fattori di stress. In ultimo ma non meno importante, il sole, evitate l’esposizione prolungata o quantomeno ricordate di proteggervi sempre in quanto l’eccesiva esposizione favorisce l’insorgenza l’infezione.

Per ulteriori approfondimenti potete consultare diariodelweb.it

Comments

comments