Il buscopan è un farmaco in Italia molto comune, che si trova in tutte le farmacie e disponibile senza alcuna ricetta medica a un prezzo modico. Pubblicizzato contro dolori mestruali e gastrointestinali. La scopolamina N-butilbromuro, o N-butilbromuro di joscina è riconosciuto nel  nostro paese come un medicale necessario, utilizzato come rilassante muscolare contro spasmi e dolori. Agisce su alcuni muscoli involontari che contraendosi provocano dolore, il farmaco fa in modo che il muscolo si rilassi facendo cessare il fastidio. In particolare, quelli del sistema gastrointestinale e urinario, quindi il buscopan è indicato per alleviare coliche e dolore addominale. Sintomatologia sempre più ricorrente soprattutto oggi che stress e alimentazione errata sono una costante.

Come qualsiasi farmaco è bene consultare il proprio medico o farmacista e soprattutto non eccedere le dosi consigliate. In tutti i casi meglio chiedere allo specialista soprattutto se si verificano dolori addominali persistenti e in aumento, eruzioni cutanee, tachicardia, alterazioni della capacità cognitiva. Occhi rossi e mal di testa, perdita della vista, nausea, vomito, febbre.

Bisogna sempre prestare molta attenzione e leggere bene il foglietto illustrativo prima di assumere qualsiasi farmaco, persino se si tratta di un OTC, considerato da banco quindi disponibile senza ricetta medica. Esistono altri effetti collaterali in seguito all’assunzione di buscopan, in particolare sonnolenza, cute secca, bocca secca, ritenzione urinaria.

Buscopan è un farmaco a tutti gli effetti ed è assolutamente sconsigliato per i bambini al di sotto dei 6 anni e in allattamento, o se si è allergici a uno dei principi. Inoltre, se siete sottoposti ad altre terapie farmacologiche chiedete al medico prima di prendere buscopan in quanto potrebbe non essere indicato se assunto in concomitanza ad altri farmaci.

 

 

In gravidanza invece, buscopan è uno dei farmaci antispasmotici che può essere prescritto in caso di contrazioni, in particolare se esse sono particolarmente dolorose. In tutti i casi sarà il vostro ginecologo a seguirvi e prescrivere il farmaco giusto. In caso di spasmi e contrazioni fastidiosi chiedete sempre e comunque al vostro medico che vi indicherà la terapia migliore e le dosi consigliate in modo da ridurre gli spasmi senza alcun rischio per mamma e feto.

Come qualsiasi altro farmaco non va assunto per periodi di tempo prolungati. Buscopan è disponibile non solo in compresse, anche in supposte e per via endovenosa, anche se in questo ultimo caso è obbligatoria la prescrizione medica. La sua azione ha una durata di 12 ore.

Il consiglio generale è sempre e comunque quello di condurre una vita sana ed equilibrata a partire dall’alimentazione, inoltre, e non meno importante cercate di ridurre al minimo lo stress. In caso di crampi e spasmi addominali prima di passare ai farmaci vi sono anche tantissimi rimedi naturali utili per alleviare il dolore. Provate la classica borsa dell’acqua calda che distende i muscoli e placa i dolori. Alle volte basta una semplice camomilla, magari con l’aggiunta di salvia che hanno un effetto calmante e olio essenziale di lavanda da passare sulla parte interessata.

 

 

 

Comments

comments