Il pap test è un esame a cui si sottopongono le donne sessualmente attive al fine di prevenire e accertare la presenza o meno di cellule tumorali nell’utero. Permette inoltre di rivelare la presenza d’infezioni batteriche, virali o micotiche. Il tumore della cervice rappresenta la seconda più frequente forma di cancro per le donne, dopo quella al seno. Oggi però in netta diminuzione proprio grazie a questo esame diagnostico preventivo, facile e veloce da eseguire e indolore.

Una delle principali cause di tumore della cervice è data dall’infezione da papilloma virus umano (HPV) che viene trasmessa per via sessuale. Un inizio precoce dell’attività sessuale non protetta e cambi repentini di partner sessuali aumentano inevitabilmente il rischio di venire a contatto con il virus, come anche dei deficit immunitari causati da un’infezione da HIV, virus dell’AIDS, o un precedente trapianto d’organo, ecc

Le infezioni da HPV sono dunque responsabili del cancro della cervice, è vero anche che un’alta percentuale di donne con un buon sistema immunitario che vengono a contatto con questo virus, sono in grado di debellare l’infezione  senza alcuna conseguenza. Probabilmente in quanto gli studi hanno dimostrato che tra i tantissimi tipi di HPV esistenti, solo in pochi risultano essere responsabili di tumori. Infatti, la stragrande maggioranza rimangono nell’organismo senza particolari complicazioni, in alcuni casi provocando tumori non dannosi chiamati papillomi o verruche genitali. Quelli ad alto rischio sono circa 12, responsabili anche di tumori all’ano, pene e alcuni tipi di cancro alla gola.

Il rischio di tumore della cervice può aumentare per i soggetti fumatori, per coloro che hanno in famiglia qualcuno con lo stesso cancro, obesità, altre infezione a trasmissione sessuale e una dieta sregolata.

In tutti i casi il pap test è uno strumento salvavita a cui tutte le donne dovrebbero sottoporsi almeno una volta ogni 3 anni. Oltre a consentire d’intervenire tempestivamente in caso vengano rilevate cellule cancerogene, è completamente gratuito e viene eseguito presso un qualsiasi consultorio di zona. Solitamente alle donne da 25 a 65 anni è la stessa ASL che invita le residenti di competenza del proprio territorio a sottoporti al pap test attraverso una lettere recapitata direttamente a domicilio, indicando luogo, data e ora per l’esecuzione materiale dell’esame, ed eventualmente il contatto telefonico del medico per eventuali delucidazioni e spostamenti di appuntamento.

 Il test dura un paio di minuti, non è doloroso e non ha conseguenze al massimo si può avvertire del fastidio durante l’esame o qualche perdita di sangue o ematiche dopo,  ma del tutto normale, tanto che viene solitamente effettuato sulle donne incinta già alle prime settimane di gestazione.  Il pap test è svolto dal ginecologo o dall’ostetrica che dilata leggermente le pareti vaginali attraverso l’uso di uno strumento  detto speculum a cui viene applicato del gel in modo da non creare della trazione evitando di avvertire dolore al momento dell’inserimento. In questo modo con l’ausilio di appositi strumenti può velocemente prelevare un piccolo campione di cellule cervicali che verranno poste su un vetrino per poi essere inviate presso il laboratorio d’analisi. Il risultato vi arriverà direttamente a casa in busta chiusa, solitamente quando è positivo il medico stesso vi contatta ancor prima che l’avviso arrivi a casa, invitando la paziente a un consulto suggerendo così altri esami più approfonditi.

Esiste anche un altro test, oggi in uso il cui scopo è quello di rilevare la presenza del DNA del virus HPV. Inoltre oggi in Itali è anche possibile sottoporsi ad apposito vaccino contro il papilloma virus, HPV 16 e HPV18, cioè i due tipi più frequenti di HPV responsabili della maggior parte dei tumori della cervice.

Per chi volesse saperne di più potete consultare euronews.com

Per saperne di più chiedete al vostro medico di fiducia e ricordatevi che la prevenzione in questi casi è la cosa più intelligente da fare. Cercate di seguire una vita sana ed equilibrata, oltre a sottoporvi ai dovuti controlli ginecologici periodicamente.

 

Comments

comments