';

Disturbo bipolare sintomi – Ecco come si manifesta il disturbo bipolare

disturbo bipolare sintomi

disturbo bipolare sintomi

Il disturbo bipolare si configura come un disturbo dell’umore che si può’ manifestarsi o in singoli episodi, prendendo il nome di disturbo bipolare I o disturbo bipolare II, dove si alternano episodi depressivi Maggiori, con uno o più’ episodi ipomaniacali. Esistono dei comportamenti che possono essere associati a tale disturbo e che consentono di percepire la presenza e/o l’insorgenza del problema, tra questi: comportamenti violenti, sbalzi d’umore e del comportamento, abuso di alcol, difficoltà’ di rendimento lavorativo e compromissione di altre aree importanti come la capacità di interagire con gli altri, fino al suicidio.

Per diagnosticare un disturbo Bipolare di tipo I e’ sufficiente un solo episodio di mania o misto, il primo, comunemente viene considerato come la ripetizione di un gesto, in realtà in questo caso si parla di vere e proprie manifestazioni di eccitamento seguita da una fase di depressione, che in realtà può’ avere lunga durata, protraendosi anche per mesi. Mentre misto, sta a significare i casi in cui lo stato depressivo e la mania si presentano nello stesso tempo.

I sintomi più diffusi del disturbo bipolare

I sintomi della mania possono essere: mancanza di sonno, capacità di pensiero particolarmente velocizzate, stati d’animo che vanno dalla contentezza all’irritabilità ecc… .

Mentre quelli depressivi sono riscontrati in soggetti apatici, con la propria capacità linguistica e di pensiero particolarmente rallentata, che credono di non avere piu’ alcuna speranza, con alterazioni del sonno, e cioè’ alternano fasi di sonno prolungate o molto ridotte; alterazioni dell’appetito.

Le cause di insorgenza del disturbo bipolare, a parte la possibilità’ di una componente genetica e patologica, non sono certe, le ricerche individuano tra le possibili cause quelle prettamente celebrali, di scompenso tra alcune parti del cervello; altri hanno analizzato la possibilità di insorgenza legata a traumi subiti anche gravi.

Secondo alcune ricerche, tale disturbo colpisce 1,2 percento della popolazione e può’ anche avere una componente genetica; l’ insorgenza del disturbo si puo’ manifestare con la stessa probabilità’ sia negli uomini che nelle donne, in particolare in eta’ compresa tra i 15 e i 40 anni con una media stimata intorno ai 30 anni. Molti sostengono che la frequenza di manifestazione tenda ad aumentare con l’età ma si e’ certi che tale disturbo sia generalmente cronico e che chi ne e’ affetto ne sia soggetto per tutta la vita richiedendo inevitabilmente cure continuative.

Il disturbo bipolare e’ un disturbo che può’ essere facilmente gestito attraverso terapie farmacologiche.

Comments

comments


arianna calvanese

seo e blogger per passione