Acido ialuronico, sicuramente ne avrete sentito parlare fino alla nausea, quante pubblicità si vedono in televisione, creme di tutti i tipi per combattere l’invecchiamento. Vi siete mai chiesti perché si parli tanto dell’acido ialuronico? Una risposta a tutti i vostri dubbi. A differenza di quanto molti di voi ha probabilmente sempre pensato, si tratta di una sostanza che non viene creata in laboratorio e poi messa nei prodotti di cosmesi per fare il miracolo. In verità l’acido ialuronico è una molecola che viene prodotta dall’organismo umano, la sua funzione quella di fare da collante tra i tessuti, affinché il derma rimanga compatto ed elastico, presente anche in tendini, cartilagini e negli occhi.

Una sostanza che ha delle funzioni davvero importanti persino negli animali e nei batteri.

Vediamo subito perché, l’acido ialuronico è una sostanza gelatinosa che ha la funzione non solo di mantenere idratati i tessuti di ossa, occhi e pelle, ma persino di proteggerli da invecchiamento e infiammazioni. Questo ne giustifica ampiamente l’utilizzo in una grande quantità di settori, come nella cosmesi per sollecitare la plasticità dei tessuti soprattutto della pelle. Come anti-età, sotto forma di creme, lozioni, integratori, contro virus e i batteri. Persino nel campo medico per la cura di ferite, ad esempio e non solo. Quindi l’acido ialuronico da enormi benefici, sia contro l’invecchiamento ma anche nella cura di alcune patologie dermatologiche.

L’acido ialuronico, grazie alla sua capacità di trattenete l’acqua e rilasciarla al bisogno, riesce così a mantenere la pelle ben idratata, di rimanere elastica e morbida, contrastando l’invecchiamento cutaneo. Allo stesso modo garantisce elasticità alle articolazioni che rimangono ben lubrificate per tendini e cartilagini.

Una delle sue migliori proprietà riguarda la sia azione a favore del sistema immunitario che aiuta a mantenere attivo soprattutto contro batteri e tossine, e la capacità di rigenerare i tessuti danneggiati.

Come nel caso della corrosione delle cartilagini per le quali si interviene con le famose infiltrazioni.

Inoltre, questa sostanza fa bene anche alla favorisce una buona salute cardiaca. Esistono anche tantissime lozioni per favorire la crescita dei capelli e contro le doppie punte. Per ultimo, ma non meno importante, l’acido ialuronico è indicato anche per la salute della bocca, contro le infezioni.

La domanda nasce spontanea, ma perché allora ci si affanna tanto ad assumerla con integratori o altro, visto che è il corpo a produrlo? La risposta è abbastanza semplice, purtroppo la produzione di acido ialuronico con il passare del tempo si riduce sempre di più, questo porta all’invecchiamento articolare e tutti i disturbi che ne conseguono, quali artrosi e altro. La stessa cosa succede per la nostra pelle, in cui la riduzione di questa sostanza determina la disidratazione e l’indebolimento dei tessuti che fino a questo momento erano ben saldi grazie alla grande quantità di acido ialuronico.

Oggi è possibile assumere acido ialuronico in tantissimi modi, creme, lozioni, integratori, in gocce, pastiglie e tanto altro. In alcuni casi, soprattutto per quanto riguarda l’assunzione di pastiglie non vi è però una certezza scientifica sui reali benefici, a differenza invece degli effetti vantaggiosi di trattamenti con creme, iniezioni e infiltrazioni.

Per approfondimenti potete consultare repubblica.it

In generale non vi sono particolari controindicazioni rispetto alla sostanza, piuttosto gli effetti collaterali possono essere legati alla modalità di somministrazione e alla sua concentrazione. Come ad esempio, nel caso di acido ialuronico puro al 100% è possibile che vi sia una reazione della pelle con arrossamento cutaneo e irritazione per l’applicazione di creme o lozioni. Si possono verificare casi di mal di pancia o diarrea, associati invece a trattamenti con iniezione. Meglio evitare questi trattamenti durante la gravidanza e allattamento, chiedere sempre il parere del medico.

Per i trattamenti con acido ialuronico vale la stessa regola che per l’assunzione di qualsiasi tipo di medicinale, prima di sottoporsi a trattamenti è appropriato consultare un medico. Questo ovviamente non comprende l’utilizzo delle comuni creme antirughe che potete trovare presso qualsiasi rivenditore, farmacia, erboristeria ecc, ma anche in questo caso è importante leggere bene l’etichetta del prodotto prima dell’applicazione.

Comments

comments