Prima di tutto occorre sottolineare che le qualità d’olio di oliva non sono tutte uguali.

L’olio extravergine di oliva, a differenza degli altri oli di oliva o di semi, è l’unico tipo di olio ottenuto naturalmente dalle olive.

L’olio di oliva non extravergine e l’olio di semi generalmente sono raffinati, quindi non profumano e non hanno sapore.

Alcuni ritengono che una dieta dimagrante non preveda l’assunzione dell’olio di oliva.

Questo è assolutamente falso.

Intendiamoci, è preferibile consumare un olio extravergine di oliva invece di un semplice olio di oliva o di semi.

Ma l’olio extravergine di oliva è un alimento fondamentale per la nostra dieta ed è importante sottolineare che a crudo non fa ingrassare.

Infatti, molti dietologi consigliano appunto di consumare l’olio extravergine di oliva a crudo.

Inoltre, l’olio extravergine contiene importanti proprietà antiossidanti che contrastano l’invecchiamento della pelle.

Oltre a ciò, è importante consumare l’olio extravergine di oliva per avere un ciclo mestruale regolare.

Quindi, non bandite l’olio extravergine di oliva dalla vostra tavola e dalla vostra dieta, ma limitatevi a consumarlo nella maniera adeguata evitando le fritture (quelle si che fanno ingrassare).

Comments

comments


arianna calvanese

seo e blogger per passione