Dieta orientale

Che l’alimentazione sia alla base di una vita sana e longeva è risaputo. Partendo dal presupposto che ciascuno di noi dovrebbe preferire una dieta alimentare basata su alimenti non raffinati e genuini. Va detto che ci sono alimenti che andrebbero preferiti ad altri. Da che mondo è mondo, cultura ed alimentazione sono strettamente collegati. Ecco perché le cucine europee, americane ed orientali sono così differenti fra loro.  seguendo una dieta orientale non solo si dimagrisce, ma si vive anche più a lungo per i seguenti motivi.

Un giapponese assume il 25% in meno di calorie rispetto ad un occidentale Il segreto ‘highlander’ del gentil sesso giapponese è la dieta che consiste in cibi a basso contenuto calorico serviti in piccole porzioni, ed è stato spiegato dallo studio di Naomi Moriya “Japanese Women Don’t Get Old or Fat: Secrets of My Mother’s Tokyo Kitchen”. Un giapponese mangia circa il 25% in meno di calorie in rispetto alla media occidentale fonte: ww.rainews.it

Invece, sia noi europei che gli americani, siamo abituati a mangiare porzioni più abbondanti. Diversi studi hanno dimostrato che riducendo le dimensioni dei piatti dove mangiamo, ingeriremo molte meno calorie.

Oltre a ciò, il pesce è un alimento principe della dieta orientale. Da noi il pesce è considerato un alimento da consumare nelle occasioni speciali, ma difficilmente mangiamo il pesce tutti i giorni. La nostra dieta, invece, eccede nel consumo di carni rosse eccessivamente ricche di grassi animali e di colesterolo.

Comments

comments


arianna calvanese

seo e blogger per passione