Acquista su Amazon.it

Il pilates è un metodo di allenamento che si basa prevalentemente sulla filosofia orientale, i cui principi diventano oggi base per ricreare un equilibrio fisico e psicologico spesso trascurato soprattutto da noi occidentali. Si tratta di una ginnastica tra le più complete, che fa della capacità di concentrazione; consapevolezza del respiro e del proprio corpo, i punti focali su cui ruota l’intera disciplina. Nel pilates conta molto la testa e la capacità di utilizzare tutti i muscoli, che nel contempo vengono rafforzati. Inoltre, aiuta ad aumentare la muscolatura della schiena così che anche le nostre abitudini posturali possano beneficiarne.

La parte più importante, centrale in questa ginnastica è l’addome. Perché sfruttando questo in ogni singolo movimento, è possibile evitare di mettere sotto pressione ulteriore, altri punti che già quotidianamente vengono stressati eccessivamente. Come ad esempio il collo, le spalle e soprattutto i muscoli dorsali. Infatti, parliamo di una disciplina sempre più consigliata per chi soffre d’infiammazioni e dolori proprio alla schiena.

La muscolatura più sollecitata durante un allenamento di pilates sono le cosce, i quadricipiti femorali; gli addominali nella parte bassa insieme al diaframma; infine la zona alta, pettorali e muscoli antagonisti. Attenzione però, tutti i muscoli beneficiano e vengono rafforzati durante gli esercizi, ciò non equivale a un aumento ma semplicemente favoriscono la tonificazione.

Il respiro è un altro degli elementi essenziali che accompagna qualsiasi movimento durante l’allenamento. In quanto si è della convinzione che possa essere un valido alleato nella concentrazione, favorendo la connessione e percezione del corpo. La respirazione infatti, non può essere fatta a caso, ma seguire precise indicazioni, insegnando oltretutto a espirare e inspirare correttamente così da utilizzare al meglio il diaframma. Per ulteriori approfondimenti sull’importanza della respirazione potete consultare italynews.it

Quindi si tratta di una disciplina che consente contemporaneamente di tonificare, rendere il corpo maggiormente elastico, migliorare la struttura fisica e soprattutto rinforzare la muscolatura nelle zone più importanti. Per un benessere generale, non solo fisico. Aiuta dunque a modellare il corpo in modo armonioso e persino a dimagrire, nonostante non sembra essere una disciplina dove si suda tanto, o particolarmente faticosa.

Un’altra nota positiva, oltre ai vari benefici del pilates, è che tutti possono farlo, anche persone ormai non più troppo giovani, per mantenersi in forma e attivi. Sempre più utilizzata nella riabilitazione. Questa ginnastica è anche praticata in moltissimi sport come forma di preparazione del corpo per affrontare attività fisica più intensa. Inoltre, vi sono tanti programmi adatti, studiati persino per le donne in gravidanza che vogliono mantenersi in forma, prima e anche dopo il parto. Ovviamente prestando la massima attenzione.

In questo caso la ginnastica fatta nel modo corretto, contribuisce a rafforzare la muscolatura profonda, al fine di agevolare la donna nel sostenere il piccolo che si sa aumenterà notevolmente di peso. Sollecitando meno la colonna vertebrale con una minore probabilità di comparsa dei noti mal di schiena. Fare pilates in gravidanza da anche un grande contributo al fine di migliorare il proprio baricentro e quindi limitando le problematiche di coordinazione ed equilibrio. Infine, e non meno importante, un ottimo aiuto per allenare il pavimento pelvico in vista del parto. Esercizi che sono utili soprattutto per una veloce ripresa dopo la nascita del bambino.

Come accennato tutti possono fare pilates, perché si tratta di una ginnastica dolce e salutare. Però è bene rivolgersi a personale esperto, che avendo chiare le vostre necessità e limiti, stabilisce gli esercizi migliori e più adatti alle esigenze fisiche di ciascuno.

Comments

comments