Oggi si sente parlare sempre più spesso di vegani e alimentazione vegana quasi fosse una moda nata in questi anni. In realtà il vegano o veganismo, ha una storia per nulla recente che risale al suo stesso fondatore, il quale creò negli anni 40’una vera e propria società vegana a cui facevano parte tutti coloro che abbracciavano uno stile di vita differenze. Un regime alimentare che prevedeva l’assunzione di cibi non di origine animali, 100% vegetali, escludendo dunque pesce, carne, latte, uova, formaggi, miele,  ecc.. Una vera e propria filosofia di vita basata sul rispetto degli animali e dell’ambiente.

Il vegano è dunque colui che sceglie in maniera consapevole uno stile di vita che abbia il minor impatto possibile sull’ambiente. Infatti, quando si parla di veganismo non si fa riferimento solo all’alimentazione, bensì tutte le scelte quotidiane sono inevitabilmente influenzate dalla volontà di rispettare l’intero ecosistema. Dall’abbigliamento alle medicine, purtroppo non è sempre così semplice essere un vegano puro, in quanto oggi è molto difficile visto i tantissimi elementi di origine animale presenti nei prodotti che si trovano in commercio, come per esempio additivi, per non parlare della sperimentazione animale.

Per chi se lo chiede, esistono delle differenze chiare con i vegetariani, infatti questi ultimi seguono un regime alimentare che escludono l’assunzione di carne e pesce, ma ammettono i derivati di origine animale, dunque uova, formaggi ecc, pensando che in questo modo non contribuiscono al maltrattamento degli animali stessi. In realtà è solo un’utopia in quanto oggi è risaputo che gli animali sono sfruttati e maltrattati per la produzione e il commercio non solo della loro carne. Allo stesso modo vivono in condizioni disumane e in allevamenti intensivi anche per tutti quei prodotti quali uova o semplicemente il latte

Spesso sentiamo criticare i vegani per il loro regime alimentare che viene considerato povero e malato perché, secondo alcuni privo di vitamine e ferro, tanto da portare la persona a una mancanza di sostanze incidendo negativamente sullo stato di salute generale. In realtà, non è proprio così, nonostante le opinioni contrastanti, essere vegano oggi ha i suoi vantaggi.

Gli specialisti dichiarano che un regime alimentare vegano può essere molto utile per rimanere in salute e prevenire tantissime malattie. In particolare quelle degenerative del sistema muscolo-scheletrico, del sistema nervoso, del metabolismo, diabete, obesità, per non parlare delle malattie cardiovascolari, tumore al colon, colesterolo e persino osteoporosi.

Non mangiare carne e pesce, riduce nettamente la possibilità d’ingerire sostanze tossiche come mercurio, farmaci, antibiotici e anabolizzanti ormai sempre più usati per i mangimi. Una dieta vegana consente di mantenersi in forma e in salute anche se vi sono delle controindicazioni. In particolare la carenza di ferro, calcio, zinco e proteine, però vi sono  dei modi per poter integrare queste mancanze, o con attraverso integratori oppure con altri alimenti sostitutivi, ad esempio le proteine animali possono essere compensate con legumi e frutta secca, mentre il ferro con molta verdura.

Lo stesso vale per la carenza di calcio, vitamina D  e vitamina B12, introducendo vegetali fortificati, come latte di soia arricchito con vitamina D o B12.

La dieta vegana però è sconsigliata per alcune persone, in particolare bambini, anziani, donne in gravidanza, anemici e celiaci. Inoltre, per chi non lo sapesse, non va bene per chi vuole perdere peso.




In generale per stare bene e avere una vita sana e lunga bisogna prima di tutto rispettare la natura e il nostro corpo. Per questo a prescindere dall’essere vegano o meno è importantissimo mangiare bene scegliendo alimenti naturali, significa senza additivi o ogm. Evitare tutti i cibi elaborati e industrializzati soprattutto per i vostri bambini, con conservanti. Non mangiate per noia cercate di rispettare il vostro organismo e non eccedete con le porzioni, bilanciate grassi, proteine e carboidrati. Seguite una vita sana ed equilibrata senza eccessi. Eliminate fumo e alcool.

La cucina vegana è abbastanza varia e da la possibilità di spaziare molto con la fantasia oltre a essere allo stesso modo gustosa e stuzzicante. Per qualche consiglio e approfondimento potete consultare vegfacile.info

Comments

comments