Durante l’allattamento l’alimentazione della nutrice è molto importante.
infatti, una corretta alimentazione durante l’allattamento garantirà al neonato il fabbisogno nutrizionale di cui ha bisogno.
La nutrice deve mangiare cinque volte al giorno: prima colazione, seconda colazione, pranzo, merenda e cena. I pasti devono essere equilibrati completi.
Durante l’allattamento l’alimentazione della donna è molto importante: infatti, se si nutre in modo sbagliato tutte le sostanze inquinanti tossiche da lei assunte nella giornata si trasferiscono nel latte; se invece si nutre in modo corretto rispetto al suo fabbisogno nutrizionale a quello del bambino, è nata una certa consistenza ed un adeguato apporto nutrizionale
Un pasto equilibrato deve pertanto comprendere sali minerali, vitamine, proteine, grassi e carboidrati.
Se la nutrice salta un pasto, per timore di ingrassare, ciò non solo impoverisce il latte di nutrienti, non può avere un effetto tossico, perché quando si digiuna l’organismo, che ha comunque bisogno di determinati nutrienti, libera il glicogeno dei muscoli, mettendo in circolo tossine che passano nel latte.
La nutrice deve seguire propri gusti alimentari, indicativi di ciò che serve al suo organismo che si impoverisce di sostanze nutritive. I dolci devono comunque essere consumati con prudenza; sono alimenti che nutrono nell’immediato senza avanzare l’organismo. Possono sbilanciare l’indice glicemico: più zuccheri si assumono più se ne ha bisogno.

Comments

comments


arianna calvanese

seo e blogger per passione