amniocentesiL’amniocentesi è un esame clinico a cui si sottopongono le donne in gravidanza.
Ma ora vediamo nei dettagli i che cosa è l’amniocentesi e quando è il caso di farla.
Va detto che L’amniocentesi serve per prelevare un po’ di liquido amniotico, che è contenuto nella sacca dove è immerso il feto durante la gravidanza.
Poiché l’amniocentesi è un esame clinico che può essere rischioso per il feto, uno su 1000 la siringa che preleva il liquido amniotico potrebbe bucare la sacca di cui è immerso il feto e portare all’aborto, è consigliabile fare l’amniocentesi solo nei seguenti casi.
Se avete più di 35 anni, se voi o il vostro partner avete in famiglia qualche anomalia genetica o cromosomica che potreste trasmettere al feto.
In fine, è il caso di sottoporsi a questa analisi se avete avuto precedentemente un bambino affetto da qualche malattia genetica.
L’amniocentesi in genere si effettua per vedere se ci sono difetti genetici nel feto.
Ma i risultati, in genere, danno informazioni solo riguardo l’anomalia per cui è stato richiesto il test.
Occasionalmente l’amniocentesi può rilevare anche altri difetti genetici ma va evidenziato che non è sicura al 100% e che non esiste ancora un’analisi generale per evidenziare i difetti genetici del feto.

Comments

comments


arianna calvanese

seo e blogger per passione