Uno studio dimostra gli effetti a lungo termine della riduzione dello stress sulla mortalità per persone in età superiore a 55 anni, affette da ipertensione. Dei ricercatori provenienti da diversi centri universitari hanno messo a confronto la meditazione trascendentale e altri interventi comportamentali da un lato, e le cure classiche contro l’ipertensione arteriosa dall’altro.il gruppo della meditazione trascendentale ha manifestato un calo del 23% rispetto al criterio di stress di valutazione iniziale. Una fase successiva ha dimostrato una riduzione del 30% del tasso di mortalità cardiovascolare e una riduzione del 49% della mortalità conseguente al cancro. Questi studi dimostrano chiaramente che la diminuzione dello stress può contribuire a ridurre la mortalità dovuta a malattie cardiovascolari e alla mortalità globale del soggetto anziano iperteso. Tuttavia lo stress è un elemento molto difficile da combattere perché fa parte della vita di tutti noi. Fateci caso, quando si va da un dottore o quando ci si reca da un amico dicendogli che uno si sente stressato la risposta è sempre la stessa: cerca di stare tranquilla, rilassati, cerca di non stressarti.

Ora, dico io,  ma se evitare di essere interessati era così facile non lo facevamo tutti? Il problema è che anche individuare le il motivo stesso dello stress a volte diventa stressante. Ed anche quando si è capito il motivo per cui si è stressati, che si fa? beh, a livello pratico ben poco. Realisticamente parlando, l’unica cosa che si può fare per combattere, almeno in parte,  lo stress è cercare di ritagliarsi di tanto in tanto uno spazio dedicato solo a se stessi e alle cose che piacciono. Peccato però, che anche per questo siano necessari soldi. Infatti, come si fa ad andare in vacanza senza soldi? Come si possono prendere delle ferie se si ha bisogno di soldi? Come si può acquistare un bel vestito per tirare su il morale se non si hanno abbastanza soldi? Come si fa a non essere stressati si devono pagare debiti? Morale della favola: credo che nell’era moderna uno dei maggiori fattori di stress sia causato proprio dalla eccessiva necessità dei soldi,che ormai servono praticamente tutto.

Quindi si potrebbe concludere con la seguente equazione: lo stress e la ricchezza sono inversamente proporzionati. Questa equazione può sembrare molto  materialista, ma purtroppo è vera tanto quanto l’aria che respiriamo.

Perché è vero che i soldi non sono tutto,  ma è anche vero che oggi senza soldi non si può fare assolutamente nulla.

Perché la verità è che i soldi non fanno la felicità pero aiutano….

Che tristezza…

Ovvio, che con questo non intendo affatto dire che tutti i ricchi sono felici anzi….

La verità è che ognuno è triste e stressato a modo suo….

Comments

comments

Categorie: editoriale

arianna calvanese

seo e blogger per passione