Omeopatia rimedi

I rimedi su cui si fonda l’omeopatia si basano sulle virtù terapeutiche naturali dell’organismo.

Proprio per questo principio, i rimedi basati sull’omeopatia, consistono nel dare al malato, a piccole dosi, la sostanza che, sperimentata sull’uomo sano, riproduce i sintomi osservati.

L’omeopatia si basa su due principi fondamentali: la legge dei simili (i simili sono guariti dai simili) che si oppone alla legge (i contrari sono guariti dai contrari).

E’ la dose infinitesimale che consiste nel diminuire e sublimare sempre di più la materia, per trasformarla in forza attiva capace di guarire.

Ogni rimedio omeopatico agisce in maniera differente secondo che sia somministrato a dose piccola o grande: nel primo caso da un effetto stimolante, nel secondo un effetto paralizzante.

Il rimedio dato a piccole dosi provoca nell’organismo una malattia artificiale, che può sopraffare la malattia naturale.

Ma, affinché ciò si verifichi, è necessario che il rimedio riproduca dei sintomi simili a quelli della malattia ossia che sia analogo della malattia. Se il rimedio è stato dato a dosi sufficientemente minime, l’azione primaria del rimedio è quasi nulla, contrariamente, l’azione secondaria e capace di provocare la reazione della forza vitale e di stroncare la malattia. Così l’arsenico ha una predilezione per il sistema nervoso e l’intestino, la bella donna per natura e la pupilla, il fosforo per le cellule epatiche, il mercurio per le mucose e così via.

Comments

comments


arianna calvanese

seo e blogger per passione