pelle secca

pelle secca

Cari lettori,
ormai siamo in inverno e la nostra pelle comincia a risentirne.
Infatti, d’estate la nostra pelle respira di più perché indossiamo meno indumenti e quelli che indossiamo sono senza dubbio più traspiranti.
Oltre a ciò, il freddo secca e spacca terribilmente la pelle.
Ricordo che quando vivevo a Salisburgo dovevo letteralmente immergermi nell’olio di mandorle per evitare di avere la pelle secca come una tartaruga.
In realtà le zone del corpo che tendono a seccarsi di più a causa del freddo sono: le mani, la faccia e le gambe (soprattutto quelle delle donne).
E allora come fare per combattere efficacemente l’odioso effetto tartaruga?.
Prima di tutto è consigliabile eseguire uno scrub con il guanto di crine almeno una volta a settimana ed in seguito a questo trattamento è consigliabile utilizzare dell’olio di mandorle dolci (o anche l’olio di oliva da cucina) invece della crema idratante.
Intendiamoci: la crema idratante va benissimo, ma se si ha una pelle particolarmente secca un buon rimedio naturale consiste nel ricorrere all’olio almeno una volta alla settimana.
Ricordatevi di comprare creme idratanti a base di elementi naturali perché i rimedi naturali sono sempre i migliori….
Per quanto riguarda la pelle del viso, di inverno dovremmo usare una crema idratante più nutriente rispetto a quella che usiamo durante l’estate e per le labbra è consigliabile sostituire il burro di cacao con del balsamo (che è più nutriente).
Inoltre, ricordiamo di proteggere sempre le nostre mani con dei guanti che le tengano calde e di idratarle adeguatamente ogni giorno.
Ps. Se anche a voi danno fastidio i guanti per una questione di sensibilità, provate ad utilizzare i guanti bucati che coprono le mani ma lasciano le dita scoperte.
Io ho risolto così….

Comments

comments


arianna calvanese

seo e blogger per passione