La crescita dei capelli è un argomento delicato, che interessa sia gli uomini che le donne.
Prima di parlare di crescita di capelli e di quanto la dieta alimentare possa incidere su di essa, vediamo come evitare di perdere i capelli.
Lacche, gel, tinture, phon e stress sono solo alcuni dei pericoli che ogni giorno i nostri capelli devono affrontare e che, a lungo andare, possono rovinare anche la chioma più luminosa, causare problemi al cuoio capelluto o addirittura portare patologie quali calvizie o alopecia.
In commercio vi sono moltissimi prodotti, efficaci e non, affidabili o vere e proprie bufale, per proteggere i nostri capelli. Tuttavia in pochi sanno che una dieta sana ed equilibrata giova a tutto l’organismo e, di conseguenza, alle nostre capigliature, che necessitano di un nutrimento corretto e completo.
Per comprendere al meglio l’importanza di una dieta sana,per la crescita dei capelli, è necessario andare ad analizzare la struttura e la composizione del capello. Esso è costituto,in una percentuale che oscilla tra il 65 e il 90%, da proteine solide, come la cheratina; La parte rimanente è invece composta da acqua, lipidi, pigmenti ed oligo-elementi, come ferro, iodio o zinco.
La cheratina contiene due amminoacidi essenziali, cistina e lisina, presenti nella carne, nel pesce, nei derivati del latte, nei cereali e nelle verdure. Per evitare capelli fragili, secchi o meno vaporosi, occorre dunque mangiare pesce e carne, sia bianca che rossa, almeno un paio di volte la settimana. Questi alimenti contengono inoltre ferro, utile per l’ossigenazione dei tessuti, zinco, magnesio e rame, che partecipa alla composizione della melanina, proteina che colora il capello.
Questi elementi,tuttavia, non possono assicurare chiome folte, brillanti e voluminose. Non bisogna infatti dimenticare l’assunzione equilibrata degli zuccheri, preferendo quelli integrali (contenuti nella pasta, nel pane o nei cereali) a quelli raffinati (presenti nel dolciumi).
Particolare attenzione meritano inoltre le vitamine contentute nella frutta, da assumere in abbondanza, e i lipidi,da consumare con moderazione.
Un’alimentazione errata e poco equilibrata può perciò causare danni seri e, a volte, irrecuperabili, al capello e alla sua radice.
Una carenza di proteine può comportare, per esempio, fragilità e diminuzione del diametro dello stelo, secchezza o addirittura modificarne colore e lucentezza.
Abitudini alimentari povere di oligo-elementi, di minerali o di vitamine possono invece essere causa di una massiccia caduta, il più delle volte recuperabile assumendo le sostanze che scarseggiano.
Quindi, per favorire la crescita dei capelli è importante adottare una corretta dieta alimentare.

Comments

comments


arianna calvanese

seo e blogger per passione