Il seitan o kofu è un concentrato di proteine di origine vegetale ricavato dai cereali, composto estratto direttamente dal glutine derivante dalla farina di frumento. Secondo molti un ottimo sostituto della carne e per questo ambito in molte diete, visto il suo basso contenuto di grassi e calorie, in particolare da chi segue una dieta vegana o vegetariana. Altrettanto contestati i benefici del seitan, in particolare per la scarsità di vitamine come la B12 e il ferro. Per questo generalmente consigliata l’assunzione con altri alimenti come per esempio formaggi e legumi.

Il seitan è originario dell’Asia, infatti un ingrediente davvero molto diffuso nella cucina orientale, per la sua versatilità accompagna svariati piatti, utilizzato quasi come la carne, anche per il suo aspetto, base per un infinità di ottime ricette, con carne, pesce, pasta, insalata ecc, al forno, alla piastra, fritto. Come il tofu anche il seitan tende ad assorbire i sapori dei cibi con cui viene cucinato, grazie al suo sapore neutro.

Oggi un alimento molto di tendenza, infatti, non è difficile trovare ricette per la sua preparazione, inoltre è possibile acquistarlo praticamente ovunque, già confezionato e pronto all’uso, in fette, al naturale persino affumicato. Eventualmente in commercio è possibile trovare la farina di seitan, che necessita una certa preparazione prima di essere utilizzata in cucina, procedimento non particolarmente complicato ma che richiede tempo. Bisogna mescolare il composto con dell’acqua in maniera energica fino a quando non diventa morbido e liscio, proprio come il pane.

Invece, nonostante anche in Italia sia sempre più diffuso, ancora oggi è difficile che il seitan venga servito o disponibile nei ristoranti. Come già accennato esistono tantissime ricette con il seitan, generalmente un composto mangiato cotto e insaporito con spezie, sale e salve varie soprattutto la soia, anch’essa molto utilizzata nella cucina orientale.

Perfetto per chi segue una dieta ipocalorica e persino contro il colesterolo essendone privo. Poche calorie e soprattutto facile da digerire, ma è sempre bene assumerlo con moderazione e non sostituirlo completamente ad altri alimenti proteici come la carne.

Attenzione a chi soffre di diabete, il seitan presenta un elevato indice glicemico, significa che è sconsigliato a chi affetto da tale patologia e ai bambini, anche i celiaci e coloro che soffrono d’intolleranza a questa sostanza, non possono assumere questo alimento proprio in quanto ricavato dal glutine. Un altra nota dolente è il prezzo un pò alto, all’incircca 16.00 euro al kg.

Per il resto non ci sono particolari controindicazioni, quindi potete sbizzarrirvi e buon appetito.

Nel caso vogliate vedere qualche buona ricetta potete consultare salute.leonardo.it

Comments

comments