L’abbronzatura a spruzzo è un tipo di abbronzatura che si ottiene mediante un macchinario, in vendita presso centri specializzati.

Ma, ultimamente, ci sono anche molti centri abbronzanti che praticano l’abbronzatura a spruzzo.

A differenza delle lampade abbronzanti, l’abbronzatura a spruzzo non dovrebbe fare male perché la sua composizione dovrebbe essere naturale.

Tuttavia, il macchinario deve essere usato correttamente perché il soggetto abbia un’abbronzatura uniforme, che può durare dai 4 ai 7 giorni.

Ora però vi racconto l’esperienza di mia madre che si è sottoposta a questo trattamento.

Dopo essersi sottoposta all’abbronzatura a spruzzo era più scura ma, secondo noi, si vedeva benissimo che non si trattava di un’abbronzatura naturale.

In più, dopo qualche giorno, mia madre è cominciata a diventare a macchie.

Per questo motivo, si è lavata ripetutamente sperando che l’effetto dell’abbronzatura a spruzzo sparisse il prima possibile.

E pensate che lei sie è rivolta ad un centro estetico per sottoporsi a questo trattamento.

In ogni caso, può essere che la pelle di mia madre abbia reagito in maniera particolare a questo trattamento.

Sinceramente, io sarò un pò all’antica, ma preferisco sempre i metodi naturali.

Anche perché, a prescindere da ciò che ci dicono, come facciamo a sapere che le sostanze che ci spruzzano sono realmente innocue?

Comunque sia, per chi fosse interessato, ecco come si applica l’abbronzatura a spruzzo:

Io preferisco sempre mangiare un bel po’ di carote e di ortaggi colorati di stagione, in modo da preparare il mio corpo ad un’abbronzatura sana e corretta…

Anche perché soffro spesso di allergie cutanee, quindi mi tengo alla larga da queste cose.

Comments

comments


arianna calvanese

seo e blogger per passione