Perdere 10 chili in un mese con la dieta penta

Mia madre ha appena finito di fare la dieta Penta.
Di cosa si tratta?
La dieta penta è essenzialmente una dieta proteica, ma differisce dalle altre diete proteiche poiché prevede l’assunzione di cibi proteici lofilizzati.
Mi spiego meglio: mia madre ha acquistato dalla sua dietologa delle scatole.
In ciascuna scatola c’è un cibo proteico liofilizzato.
Ad esempio: una crema di funghi, una zuppa di fagioli, un’ omelette, ma anche dei biscotti o del gelato.
Ovviamente questi alimenti sono trattati in maniera tale da avere un buon contenuto nutritivo (essenzialmente a base proteico) che non faccia ingrassare.
Mamma mi ha fatto assaggiare la zuppa di fagioli ed il gelato.
Il sapore della zuppa di fagioli era passabile, quello del gelato un po’ meno.
La dieta penta si divide in step.
Il primo step prevede la sostituzione totale dei pasti (sia pranzo che cena) con i cibi in busta.
Gli altri step prevedono invece il reinserimento graduale del normale regime alimentare.
Pro della dieta penta: mia madre è dimagrita quasi 10 chili.
Contro della dieta penta: è relativamente costosa ed i cibi in busta non è che siano poi così squisiti.
Ciò che vi posso dire con certezza è che funziona perché, vi ripeto, mia madre i chili li ha persi veramente.
Per avere informazioni più dettagliate sulla dieta penta consultare il sito: www.pentadiet.it

Related Posts