LA DIETA DEL GHIACCIO CON LO SCOPO DI PERDERE PESO, COME FUNZIONA –  La dieta del ghiaccio ha un duplice, dimagrire e fronteggiare nello stesso momento la rovente estate. La dieta del ghiaccio, ideata dal dottore in gastroenterologia  del New Jersey, Brian Weiner, si basa due presupposti: il primo è quello che il nostro corpo assumi calorie consumando il ghiaccio mangiato; il secondo potrebbe essere quello che il ghiaccio provoca un immediato senso di sazietà, che ci aiuta a non assumere altro cibo al di al di fuori dei pasti principali.

LA METODOLOGIA -la metodologia è scritta sul sito del medico. L’ingestione di un litro di ghiaccio al giorno non avrebbe effetti collaterali, e anzi consentirebbe di smaltire circa 160 calorie. Per sponsorizzare il proprio metodo, il dottor Weiner fa riferimento alla biologia umana e attesta che nel momento in cui si mangia ghiaccio, il corpo produce energia per scioglierlo, con lo scopo di fare di consumare calorie, provocando, quindi una diminuzione del peso.

LA SPERIMENTAZIONE – Weiner, che ha provato su se stesso questo metodo è riuscito a dimagrire quasi 22 chili, ritiene che, questa dieta, abbinata ad un’alimentazione genuina e un continuo esercizio fisico, la dieta del ghiaccio può garantire una certa diminuzione di peso.
“Più ne consumi, più dimagrisci. – scrive sul sua pagina web – Nel momento in cui si mangia una cospicua quantità di ghiaccio, il corpo automaticamente tende a consumare energia per aumentare la temperatura del corpo. In aggiunta, il ghiaccio produce una sensazione di sazietà”.

 

Comments

comments


arianna calvanese

seo e blogger per passione