Dieta helicobacter pylori terapia e cibi da evitare

Dieta helicobacter pylori -sintomi Se non sappiamo da cosa dipendono i nostri mal di stomaco e i bruciori allora dobbiamo immediatamente rivolgerci al nostro dottore ed effettuare le analisi di laboratorio richieste dal caso. Ma se già sappiamo di soffrire di “helicobacter pylori” allora possiamo assecondare la cura dei farmaci con una buona dieta che aiuti lo stomaco a faticare meno e ad assolvere meglio le sue funzioni. L’helicobacter pylori è un batterio dalla forma a spirale che può arrivare alle pareti dello stomaco e colonizzarle, provocando infiammazione sia allo stomaco che al primo tratto dell’intestino, il duodeno. Chi soffre di helicobacter ha grande difficoltà a digerire ed è soggetto a bruciori di stomaco, bruciori addominali, nausea, vomito, reflusso gastroesofageo, rischiando anche l’ulcera. Allora ecco una dieta helicobacter cosa mangiare.

Dieta  helicobacter pylori

 

Una dieta helicobacter pylori cosa mangiare, che possa essere d’aiuto allo stomaco invaso da questo potente batterio, di cui si sa poco circa la proliferazione e lo scambio tra diversi organismi umani,  comprende l’astensione dall’alcol e da cibi complessi, come i fritti e i cibi grassi. Inoltre anche tè, caffè e cioccolato risultano dannosi in casi simili, di infiammazione delle vie digestive. Converrà masticare lentamente per evitare una digestione lunga e difficile, e mangiare spesso senza saltare i pasti, perché in tal caso lo stomaco secerne ugualmente i succhi gastrici preparandosi alla digestione, mentre in assenza di cibo essi sarebbero nocivi alle pareti stesse dell’organo. Tra i cibi che potrebbero aiutare lo stomaco, in caso di dieta helicobacter cosa mangiare, rientrano il latte, lo yogurt, carni bianche, pesce e verdure. Le cotture saranno quelle brevi e a vapore, al massimo in forno per una migliore resa dal punto di vista del sapore. Ma i condimenti meglio prepararli leggerissimi, con poco oli extravergine di oliva e nessuna traccia di aceto. Se usate la griglia, molto indicata per un sapore autentico sia per la carne che per il pesce, state attenti che i cibi non si brucino, ma si cuociano in maniera uniforme.

Buone notizie per gli amanti dei formaggi, nella dieta helicobacter pylori cosa mangiare, quindi purché siano leggeri, magari quelli spalmabili. A colazione si può iniziare allora con una tazza di latte tiepido e dei cereali, oppure del pane caldo, non tostato, da preparare con burro o marmellata o entrambi. Per gli spuntini vanno benissimo la frutta e delle fette biscottate con marmellata. Per pranzo preferiamo verdure cotte o bollite accompagnate da carni o pesce magri. A cena ugualmente da preferire saranno le verdure cotte a vapore o sbollentate, con formaggi leggeri spalmabili e prosciutto cotto magro, privato delle parti grasse. Da eliminare, oltre al vino e agli alcolici, anche la frutta acida come agrumi e ananas.

Comments

comments


arianna calvanese

seo e blogger per passione